Di Carlo's Coppa regrets