Rossi: Serie A no longer Heaven